Al via il cantiere del nuovo rifugio Zilioli

Ascoli Piceno, 1 settembre 2020 – Prende il via il cantiere che porterà alla ricostruzione del rifugio Zilioli sul Monte Vettore. Il progetto è realizzato dal CAI grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno nell’ambito degli interventi previsti dal #masterplanterremoto. L’AVIS provinciale Ascoli Piceno e la SAT – Società Alpinisti Tridentini, hanno deciso di destinare risorse aggiuntive per l’allestimento e l’acquisto di attrezzature e tecnologie volte a migliorarne la fruibilità. Daranno il loro contributo anche tanti privati.

Il rifugio Zilioli, di proprietà del CAI, fu costruito negli anni 60 e intitolato a Tilo Zilioli, il forte alpinista ascolano deceduto il 30 marzo 1958 a soli 24 anni, durante una salita invernale al monte Vettore. Lo Zilioli non è soltanto un riparo occasionale per escursionisti: è una struttura che sostiene il ritorno del turismo “lento” sui nostri Sibillini e nei paesi che li circondano, dove le attività ricettive e commerciali hanno già iniziato una faticosa ma tenace ripresa. Un beneficio che si estende all’intero comprensorio della montagna picena: difatti, lo Zilioli è accessibile da Arquata del Tronto (nel cui territorio ricade), da Montegallo, da Montemonaco, oltre che da Castelluccio di Norcia. Soltanto nell’anno precedente il sisma che lo ha reso inutilizzabile, erano stati oltre 120 gli escursionisti che vi hanno pernottato.

Dirigeranno il lavoro gli architetti progettisti Valeriano Vallesi di Ascoli Piceno e Riccardo Giacomelli di Caldonazzo (TN), usciti vincitori dalle numerose procedure burocratiche con la preziosa collaborazione del Comune di Arquata del Tronto, del Parco Nazionale dei Monti Sibillini e della Soprintendenza. Dopo un’estate segnata da troppi incidenti in quota, una struttura sicura e confortevole offrirà ricovero in ogni stagione a soccorritori, escursionisti e forestali. Gli appassionati di montagna diretti al nuovo rifugio troveranno ad accoglierli sulla loro strada le comunità di Arquata del Tronto, di Montemonaco Montegallo Roccafluvione e Acquasanta Terme.

Vi chiediamo di dare il vostro contributo, rispettando il lavoro disagevole in quota ed evitando di salire allo Zilioli nelle prossime settimane. 

Comments are closed.