Annunciazioni crivellesche tra Marche e Abruzzo: presentata la valutazione della mostra realizzata a Rotella a valere sul #masterplan

Rotella, 17 dicembre 2019 – La mostra si è svolta presso il Museo di arte sacra Ciccolini di Rotella – Musei Sistini del Piceno-, dal 29 luglio al 29 settembre 2019.

Il progetto – Il progetto, ideato e curato dai Musei Sistini ma che si è realizzato in piena collaborazione e sinergia con il Comune di Rotella, e grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, nasce intorno alla volontà di riportare, seppur in maniera temporanea, il gruppo ligneo raffigurante              l’Angelo   Annunziante     e   la   Vergine Annunciata; lo stesso fu ceduto nel 1919 dalla chiesa parrocchiale di Rotella  alla Galleria Nazionale delle Marche di Urbino, dove a  tutt’oggi si trova  lungo il percorso espositivo.

Obiettivi – Il fine del progetto, è stato principalmente quello di far tornare le due opere scultoree nel territorio per le quali furono ideate e pensate e recuperare quella memoria storica fondante che diventa basamento di consapevolezza  utile anche a non  abbandonare  il territorio interno.

Ulteriore obiettivo è stato individuato nel rivitalizzare il tessuto sociale sfilacciato delle comunità locali danneggiate  dal sisma; nel tentativo di tutelare un’identità che deve essere tenuta insieme nonostante le circostanze negative relative al terremoto. Un’identità che non deve essere dispersa andando  a  ricreare l’interesse per un’attrazione turistica del territorio che esaltino la bellezza naturalistica e quella storico artistica nella consapevolezza che il territorio collinare del Piceno possiede ancora un’immensa ricchezza culturale, ambientale, paesaggistica e umana.

Caratteri innovativi dell’iniziativa – Un’esposizione  con  opere  d’arte  molto significative ,  nell’ottica  della  valorizzazione  dei  centri  minori,  nel territorio  più   interno,   quello   dei   paesaggi   caratteristici   della   zona centrale  delle Marche;  un territorio spesso  dimenticato,  dove il forte legame  tra  museo  e territorio  è testimoniato  anche  dalla  presenza  della rete  dei  musei  sistini  che  hanno  come  mission quella  di  far  rimanere  le opere nel loro contesto di origine.

Sono state organizzate iniziative a corollario dell’evento espositivo, con personaggi del mondo della cultura, della televisione e dello spettacolo. Alla presentazione del catalogo edito dalla casa fiorentina Nardini Editore  è  stato  presentato  da  Peter  Aufraiter  Direttore  della Galleria Nazionale delle Marche-Urbino e da Alessandro Marchi della Soprintendenza di Reggio Emilia; nel mese di luglio è intervenuto Vittorio Sgarbi ed ha effettuato una Lectio Magistralis sulle opere in mostra e quelle presenti nel catalogo facendo intervenire moltissime persone; Neri Marcoré ha pienamente condiviso lo spirito della mostra nell’ottica della rivitalizzazione dei territori colpiti dal sisma, quindi ha effettuato una importante promozione parlando della mostra di Rotella all’ultimo concerto di ‘Risorgi Marche'; molto significativa è stata la performance tra il Rettore  dell’Università  di  Camerino  Claudio Pettinati e lo storico dell’arte Alessandro Del Priori intervenendo a parlare del tema ‘d’arte e di scienza  vo  parlando’  ecc… Infine sono stati invitati alcuni personaggi del mondo della cultura per alcune presentazioni di libri Alessandro Pertosa, Lucilio  Santoni coinvolgendo  nei  loro  interventi  l’attore  Giorgio Colangeli.

Risultati – Il primo risultato oggettivo raggiunto  è il numero  dei visitatori: 1240. Un risultato sicuramente molto positivo in considerazione anche della collocazione di Rotella nell’entroterra piceno lontana dai centri di maggiore interesse e percorsa da una viabilità quanto meno difficoltosa. Un obiettivo raggiunto è stato quello di convogliare nelle aree interne dell’entroterra, ricche di storia e di tradizioni religiose, una parte dell’ingente porzione di turisti che tradizionalmente nei mesi estivi affollano le località turistiche della costa, interessati principalmente al classico turismo balneare ma anche desiderosi di iniziative ed eventi socio-culturali, quali quelli legati alle manifestazioni religiose e artistiche. Di conseguenza si è avuto un aumento della presenza di visitatori locali e turistici nel centro storico del paese; promozione turistica del borgo storico e valorizzazione del patrimonio culturale: grazie alla presenza dei testimonial, si è avuto una risonanza anche al di fuori  del  territorio  di riferimento.

Comunicazione – Promozione e servizi su RAI 3; Spot su Radio Azzurra; massiccia diffusione sui sodai; comunicati stampa e conferenze stampa . Presenza di uno striscione stradale (mt 600 x 1) apposto sulla Statale 16 zona centrale San Benedetto del  Tronto; banner stradali; ingaggio di  ospiti  importanti   come  Vittorio   Sgarbi,  Neri  Marcoré; stampa e diffusione catalogo della mostra Nardini Editore (FI), realizzazione di una cartolina di promozione di aperture estive 2019 dei dieci Musei Sistini (25.000 pezzi) con un grande spazio riservato alla mostra. Sono state distribuite sulla costa, nei B/B e strutture ricettive dell’entroterra, e nelle principali città del Piceno e del fermano.

INFO

ROTELLA, AP – 6307 I  -VIA UMBERTO  I, 11

Tel: 0736374122 – Fax: 0736374594

www.comunerotella.net

MAIL : com.rotella@tiscali.it

A3_ MUSEI SISTINI_ROTELLA-01

 

 

FC1812019

Comments are closed.