Chi semina verde raccoglie speranza

Grottammare, 22 febbraio 2018 – La Cooperativa Sociale Lella 2001 Onlus, insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, realizza il progetto “Chi semina verde raccoglie speranza”. L’obiettivo dell’iniziativa è creare un luogo di inserimento lavorativo, formazione e di riferimento per tutta la comunità e, in particolare, per i ragazzi con disagio sociale, giovani stranieri e richiedenti asilo, attraverso una serie di attività nel settore dell’agricoltura sociale.

Il progetto, sostenuto da una rete di soggetti co-attuatori (Comune di Force, Associazione Spazio in Formazione, Associazione Amici nella Natura, Caritas di San Benedetto del Tronto, Legambiente circolo di San Benedetto del Tronto, Dipartimento di scienze agrarie, ambientali e alimentari dell’Università Politecnica delle Marche, Agrinovana), si realizza nel Comune di Force in un’area di proprietà della Diocesi di San Benedetto, Montalto e Ripatransone e attiverà una serie di iniziative: predisposizione di un laboratorio per conservazione, essiccazione e confezionamento verdure disidratate; corso di formazione nell’ambito dell’agricoltura per giovani in situazione di disagio sociale; percorso di orientamento professionale; sostegno psico sociale; tutoraggio on the job: case manager e tutor che seguiranno i beneficiari in tutto il percorso di tirocinio formativo; attivazione di tirocini formativi nel settore del confezionamento e essicazione di verdure disidratate e dell’agricoltura in genere; creazione di una nuova cooperativa agricola come possibilità di autoimpiego per i soggetti vulnerabili; comunicazione alla cittadinanza tramite incontri e evento finale; creazione sito web per la commercializzazione on line dei prodotti

Le parole chiave saranno inserimento lavorativo, circolarità, sostenibilità, integrazione, compatibilità ambientale e sociale.

Intendiamo fornire un modello formativo e di integrazione socio lavorativa utile per ex utenti di comunità familiari, soggetti vulnerabili e giovani disoccupati al fine di rendere tali beneficiari autonomi e ridurre la quota di assistenzialismo che caratterizza alcune istituzioni. Inoltre sarà fondamentale valorizzare il volontariato e le pratiche dell’agricoltura sociale, nonché il territorio del Comune di Force tramite la partecipazione attiva dell’ente pubblico e della cittadinanza.

La progettualità è resa possibile grazie al particolare sostegno messo in campo dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno che investe in iniziative innovative e di sperimentazione di nuovi modelli di rete con ricaduta sul territorio.

Comments are closed.