Comun.I.care – La famiglia al centro della Media Education

Comun.I.care – La famiglia al centro della Media Education

Proponente: Associazione Radio Incredibile. Opera dal 2009 come una piattaforma multimediale che utilizza la radio come strumento media educativo.

Sede Legale: Grottammare (AP).

Web: radioincredibile.com

Descrizione Progetto: Il progetto sostiene la famiglia per mezzo della Media Education, ed in particolare tramite un Centro di Media Educazione.

Partner: Comune di Grottammare, Asur Marche Area Vasta n. 5, Ambito Territoriale 21, MED Associazione Italiana per l’educazione ai media e alla comunicazione, Circolo dei Sambenedettesi, Associazione Ribalta Picena, Pio Istituto Sacro Cuore di Gesù, Associazione Blow Up di Grottammare, Associazione Culturale Dimensione Fumetto di Ascoli Piceno, Ancora Online settimanale della Diocesi di San Benedetto del Tronto, Ripatransone e Montalto, Associazione Tandem di Grottammare, Associazione Jonas San Benedetto del Tronto.

Importo ammesso a finanziamento: € 65.050.

Importo erogato al 30/06/2016: € 39.030.

Stato di avanzamento al 30/06/2016. La Convezione con la Fondazione è stata sottoscritta il 26 gennaio 2015. La prima fase del progetto è stata dedicata alla promozione delle attività attraverso l’ufficio stampa, un convegno dedicato al tema dell’alfabetizzazione mediatica, il sito web progettocomunicare.org, l’affissione di manifesti. La sede del centro Media è il DepArt, una struttura polifunzionale al centro del parcheggio della stazione ferroviaria di Grottammare. Al 30 giugno 2016 erano state erogate centottanta ore di servizio attraverso laboratori di formazione, prevenzione e creazione realizzati in rete con altre realtà del territorio attente alla famiglia e alla comunicazione. Nel corso del primo semestre 2016, sono state realizzati i seguenti corsi e laboratori: “La famiglia e la buona comunicazione. Saper vivere tra attualità, cronaca e social network” (dal 12 aprile 2016 ogni martedì alle ore 21.00); “Proviamoci… insieme!”, corso di teatro in italiano per conoscere la storia e le tradizioni locali (dal 14 aprile 2016 ogni giovedì dalle ore 18.00 alle 20.00, 11 iscritti), “ETHICAL Photo LAB – La fotografia che racconta e comunica” (dal 4 aprile 2016 ogni lunedì alle ore 21.00, 18 iscritti). Sono state inoltre erogate venti ore di formazione teorica e cinquanta ore di alternanza scuola – lavoro presso gli istituti scolastici di Grottammare (Istituto comprensivo Leopardi e Istituto Tecnico per Geometri) per la realizzazione del laboratorio di comunicazione e radiofonia; entrambi gli istituti hanno realizzato un programma radiofonico che sarà reso disponibile sul sito dell’Associazione. Presso i centri di aggregazione giovanile L’isola che c’è e Stile libero di Grottammare, dal 16 maggio 2016, è stato attivato uno Sportello di ascolto che al 30 giugno 2016 aveva erogato dieci ore di supporto psicologico a giovani e adulti (lo sportello è attivo ogni lunedì e martedì dalle ore 19.00 alle 20.00). Mercoledì 6 aprile 2016 a Grottammare è stato realizzato il convegno Famiglia 3.0: vademecum per non cadere nella rete, in collaborazione con la Polizia postale di Ancona (aperto a tutta la comunità, 30 partecipanti). Per la realizzazione del progetto, sono stati impiegati 30 volontari e 52 professionisti retribuiti.

Indicatore sintetico di avanzamento: 60%

Comments are closed.