Dalle Fondazioni nel 2018 oltre 1 miliardo di Euro per welfare e cultura

Roma, 1 agosto 2019 – Le Fondazioni bancarie nel 2018 hanno drasticamente ridotto i proventi a causa della volatilità dei mercati, ma nonostante ciò hanno aumentato le erogazioni per le comunità. “Nel 2018- ha dichiarato Profumo, dal 21 maggio presidente Acri – l’erraticità dei mercati ha determinato una drastica diminuzione dei proventi delle fondazioni. Ciò nonostante, grazie a un’accorta politica di accantonamenti realizzata negli anni precedenti, le fondazioni hanno mantenuto stabile il livello di erogazioni ai territori, che anzi è cresciuto fino a oltre un miliardo di euro. La maggior parte delle risorse è andata a welfare e cultura. Le imposte hanno continuato ad assorbire più di un terzo dell’avanzo di esercizio lordo“.
Sotto il profilo economico, il 2018 ha registrato una diminuzione dei proventi, scesi a 1,1 miliardi di euro con un calo del 48% rispetto ai 2,1 miliardi dell’esercizio precedente,
conseguente all’andamento non favorevole dei mercati, soprattutto nell’ultimo semestre dell’anno. Per quanto riguarda l’attività erogativa, nel 2018 ha raggiunto 1,0246 miliardi di euro, il 4,1% in più rispetto ai 984,6 milioni del 2017.
Esaminando la distribuzione delle erogazioni anche nel 2018 con 255,9 milioni (il 25% delle somme erogate), la maggior parte delle risorse è stata assorbita dal settore Arte, attività e beni culturali, attraverso 7.378 interventi. Seguono i settori Ricerca e sviluppo (140,5 milioni per 1.214 interventi), Volontariato, filantropia e beneficenza (129,8 milioni per 2.201 iniziative), Assistenza sociale (115,5 milioni per 1.948 interventi), Educazione, istruzione e formazione (100,4 milioni per 3.427 interventi), Sviluppo locale (83 milioni), Salute pubblica (46 milioni per 818 interventi).

1563096834104916

FC1102019

Comments are closed.