Emergenza Covid -19: possibilità di attivare sistemi di apprendimento online per i progetti di contrasto alla povertà educativa minorile

Emergenza coronavirus: Con i Bambini, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, assicura ai 355 progetti in corso – che coinvolgono 6.600 organizzazioni e oltre 480.000 minori – la possibilità di attivare sistemi di apprendimento a distanza nelle scuole che ne sono sprovviste e di programmare attività educative e ricreative durante il periodo estivo.

Roma, 12 marzo 2020 - Per far fronte all’emergenza determinata dalla diffusione del coronavirus, nel rispetto delle indicazioni previste dall’ultimo Decreto del governo, Con i Bambini invita gli enti capofila e i partenariati, coinvolti nei 355 progetti in corso sull’intero territorio nazionale, a continuare a supportare, per quanto possibile, le comunità, le scuole, le famiglie e i minori. In particolare i promotori dei progetti valuteranno la possibilità di favorire la diffusione di sistemi di apprendimento a distanza e di assistenza a ragazzi e famiglie che vivono particolari situazioni di fragilità. In tal senso potranno essere sostenute, previa comunicazione a Con i Bambini, le spese necessarie ad acquistare, installare e porre in uso i sistemi e le tecnologie occorrenti per l’apprendimento a distanza, nel caso in cui le scuole ne fossero sprovviste. Tali spese saranno successivamente inserite nel piano di rimodulazione e regolarmente rendicontate.

Inoltre, potranno essere programmate, compatibilmente con i tempi della fase emergenziale in corso e con le disposizioni normative in vigore pro tempore, le attività estive (di natura educativa e ricreativa) ritenute adeguate per supplire l’attuale fase di chiusura e sostenere la continuità dei processi di apprendimento dei minori: tali attività potranno essere illustrate, con una nota sintetica, agli uffici di Con i Bambini, che procederanno ad una rapida valutazione. Anche tali attività saranno successivamente inserite nei piani di rimodulazione e regolarmente rendicontate.  Saranno fornite indicazioni di maggior dettaglio nei prossimi giorni.

Con i Bambini, come già comunicato nei giorni scorsi, conferma inoltre che sarà possibile, terminata l’attuale fase emergenziale, concordare la ridefinizione delle attività e delle scadenze, che tenga conto della sospensione in corso e che venga incontro alle esigenze delle organizzazioni e anche degli operatori impegnati sul territorio.

Nei prossimi giorni, infine, saranno attivati strumenti utili a tenere viva la comunicazione tra le persone e le organizzazioni che continuano ad aiutare i bambini e i ragazzi a proseguire i propri percorsi di apprendimento e crescita. In particolare sarà implementata la piattaforma online percorsiconibambini.org, il network dei progetti selezionati da Con i Bambini nell’ambito del Fondo, nella quale far confluire e condividere gli strumenti e i servizi realizzati sul territorio.

Il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD.

Attraverso i primi tre bandi (Prima Infanzia 0-6 anni, Adolescenza 11-17, Nuove Generazioni 5-14 anni, Un passo avanti, Ricucire i sogni e Cambio rotta), le Iniziative in cofinanziamento e la Progettazione partecipata nelle aree terremotate, sono stati selezionati 355 progetti per contrastare il fenomeno della povertà educativa minorile in Italia, che coinvolgeranno oltre 480 mila bambini e ragazzi, insieme alle loro famiglie, che vivono in condizione di disagio, mettendo in rete 6.500 organizzazioni tra terzo settore, mondo della scuola, università e altri enti. I progetti, nazionali e regionali, sono sostenuti complessivamente con 281 milioni di euro del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.www.conibambini.org

Contatti Ufficio stampa: Laura Galesi / l.galesi@conibambini.org / 339.1030545

Comments are closed.