Fondazioni di origine bancaria: nel 2020 realizzate 19.528 iniziative. 949,9 milioni di euro erogati

Le Fondazioni di origine bancaria[1] sono organizzazioni non profit, private e autonome, nate all’inizio degli anni Novanta dalla riforma del sistema del credito[2]. In Italia sono 86, differenti per dimensione e operatività territoriale, impiegano 1.001 addetti e intervengono in diversi campi, dal sociale alla cultura, dall’innovazione all’ambiente, dall’educazione alla ricerca, con lo scopo di accompagnare lo sviluppo sostenibile e inclusivo delle comunità di riferimento e dell’intero Paese.

Al 31 dicembre 2020 le Fondazioni di origine bancaria vantano un patrimonio contabile di 39.718 milioni di euro.

L’attività erogativa è stata pari, nel 2020, a 949,9 milioni di euro, in aumento del 4,3% rispetto ai 910,6 milioni del 2019, grazie alla quale sono state realizzate 19.528 iniziative in tutto il territorio nazionale.

Dal 2000 al 2020, nonostante le perduranti difficoltà economico-finanziarie che hanno investito il nostro Paese, le Fondazioni hanno erogato complessivamente 24,2 miliardi di euro e accantonato ulteriori risorse per l’attività erogativa futura pari a circa 2 miliardi di euro, per un totale di 26,2 miliardi di euro.

[1] I dati presentati – aggiornati al 31 dicembre 2020 – sono tratti dal 26^ Rapporto annuale sulle Fondazioni di origine bancaria, pubblicato dall’Acri – Associazione delle Fondazioni e Casse di Risparmio Spa – nel mese di settembre 2021 sul sito internet www.acri.it. Il documento è disponibile al seguente link: https://www.acri.it/wp-content/uploads/2021/09/26-rapporto-annuale-2020b.pdf. Costituita nel 1912, Acri è un’associazione volontaria, senza fini di lucro, apolitica e ha lo scopo di rappresentare e tutelare gli interessi generali delle Associate per favorirne il conseguimento delle finalità istituzionali, la salvaguardia del patrimonio e lo sviluppo tecnico; Acri si occupa, inoltre, di coordinare l’azione delle Fondazioni, nei settori di rispettivo interesse, per renderla più efficace, nonché di promuovere iniziative consortili e attività di interesse comune; ricercare e promuovere rapporti di collaborazione operativa fra le Associate ed enti e società italiani e stranieri. La compagine associativa è composta da 107 membri, fra i quali 83 Fondazioni di origine bancaria. Il Presidente di Acri è Francesco Profumo; il direttore generale è Giorgio Righetti.

[2] Le Fondazioni bancarie sono i soggetti che hanno effettuato le operazioni di conferimento dell’azienda bancaria, ai sensi delle disposizioni della cosiddetta “legge Amato, ossia la legge 30 luglio 1990, n. 218, attuata con il Decreto Legislativo n. 356/90.

FC17/22

Comments are closed.