Fondo ACRI per il contrasto alla povertà educativa: 3,6 milioni di Euro in arrivo sul territorio

Ascoli Piceno, 16 gennaio 2019 – La Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno ha investito 1.187.000, nel biennio 2017 – 2018, nel Fondo di contrasto alla povertà educativa rivolto al Mondo della Scuola e alle organizzazioni di terzo settore. Si tratta di un intervento in sussidiarietà, nato nel 2016 su proposta dell’Acri e realizzato grazie ad un accordo con il governo italiano, che lo ha inserito nella legge di stabilità riconoscendo alle 64 Fondazioni italiane che hanno dato vita al Fondo una premialità fiscale sotto forma di credito di imposta.

Il progetto è finalizzato a rimuovere gli ostacoli – di natura economica sociale e culturale – che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori, ed il soggetto attuatore del Fondo è l’impresa sociale Con i Bambini.

La Fondazione ha svolto un’azione aggregativa e di supporto operativo alle realtà non profit del proprio territorio di riferimento interessate a partecipare ai bandi, ponendo le premesse per la presentazione di progetti condivisi e di impatto sulla comunità. Questo lavoro di tessitura di reti di partenariato e di supporto in fase di progettazione, che ha previsto il coinvolgimento di primarie realtà a livello nazionale (Istituto per la ricerca sociale, Human Foundation), ha favorito la presentazione di diverse iniziative, alcune delle quali hanno avuto accesso ad importanti finanziamenti da parte del Fondo.

Di seguito un elenco delle iniziative con ricaduta nel territorio della Fondazione che sono state valutate positivamente dall’impresa sociale Con i Bambini:

 Trazeroesei! Progetto pluriennale – Il progetto prevede l’ampliamento delle opportunità educative e di cura in orario scolastico ed extrascolastico attraverso la realizzazione di due poli ad Ascoli Piceno situati in zone periferiche dove non è presente alcuna offerta educativa per i bambini 0-3 anni. Importo deliberato dalla Impresa sociale Con i Bambini Euro 500.000

Goals Progetto pluriennale – Il progetto intende sperimentare un modello efficace, stabile e replicabile che veda il coinvolgimento delle scuole, del terzo settore, delle famiglie e delle Istituzioni locali nel far fronte all’emergenza educativa dei ragazzi. Importo deliberato dalla Impresa sociale Con i Bambini Euro 800.000

Non uno di meno Progetto pluriennale – Il progetto si sviluppa sulla base di una capillare rete territoriale di eccellenze educative accolte e potenziate negli istituti scolastici della provincia in orario pomeridiano, di libero accesso e aperti a tutti i giovani in età adolescenziale. Importo deliberato dalla Impresa sociale Con i Bambini Euro 600.000

NEXT 5-14 “New EXperiences and Tools” Progetto pluriennale – Il progetto è realizzato da 40 soggetti nelle regioni Marche, Abruzzo, Umbria e Lombardia che hanno costituito una rete operativa forte e coesa, che mira a sostenere la formazione di docenti, educatori e studenti attraverso una articolata proposta di attività formative e laboratoriali. Importo deliberato dalla Impresa sociale Con i Bambini Euro 1.405.000

Sempre nell’ambito del Fondo di contrasto alla povertà educativa minorile, nelle tre grandi Aree terremotate di Umbria, Marche, Abruzzo e Lazio, l’impresa sociale Con i Bambini ha scelto di sostenere un intervento fortemente cooperativo in grado di sviluppare idee educative condivise e basato su procedure non concorrenziali, affidando il processo di facilitazione e coordinamento di questa modalità all’Associazione Imparare Fare. Una rete di venti organizzazioni non profit guidate dalla cooperativa sociale Ama Aquilone, ha presentato una progettualità ed ottenuto il sostegno di Euro 375.000 per la realizzazione dell’intervento Mia! Memoria, Identità, Ambiente, per l’ambito terremoto, sempre inerente l’aspetto educativo, per la zona di riferimento della Fondazione.

Il progetto ha durata 24 mesi ed impatta sul territorio dei seguenti Comuni: Comunanza, Acquasanta Terme, Arquata del Tronto, Roccafluvione, Venarotta, Folignano, Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto, Castel di Lama.

 

Comments are closed.