Fondo nazionale per il contrasto della povertà educativa minorile: pubblicati i risultati del Bando dedicato all’Infanzia

Ascoli Piceno, 26 settembre 2017 – Si vedono i primi risultati del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Bando dedicato all’infanzia, uno dei primi tre emanati dal Fondo, vede infatti come assegnatari 11 soggetti del territorio aventi come capofila il Consorzio Il Picchio grazie al progetto Trazeroasei!, che è stato ritenuto ammissibile a contributo per un importo di 500 mila Euro.

Il Fondo di contrasto della povertà educativa minorile, rivolto al Mondo della Scuola e alle organizzazioni di terzo settore, è un intervento in perfetta sussidiarietà, nato nel 2016 su proposta dell’Acri e realizzato grazie ad un accordo con il Governo italiano, che lo ha inserito nella legge di stabilità riconoscendo alle 64 Fondazioni italiane che hanno dato vita al Fondo una premialità fiscale sotto forma di credito di imposta. “Si tratta di un metodo del tutto innovativo – ha spiegato Vincenzo Marini Marini – che vede un fondo alimentato con denaro sia privato che pubblico (grazie al credito di imposta del 75%) ma definito normativamente fondo privato e gestito dal privato”.

Per l’anno 2016 la Fondazione Carisap non solo ha stanziato in favore del Fondo 577.996 Euro (beneficiando di un credito di imposta pari a Euro 433.497 e, quindi, con un onere effettivo di € 144.449) ma, soprattutto, come ulteriore opportunità per la propria comunità, ha messo a disposizione degli Enti del Terzo Settore del territorio un tutor esperto (l’Istituto per la ricerca sociale di Milano), per supportare la costituzione della rete di partenariato e la concretizzazione dell’idea progettuale, risultata poi ammissibile a contributo.

La graduatoria completa del Bando infanzia con l’elenco dei progetti approvati è consultabile sul sito www.conibambini.org.

Il soggetto gestore del Fondo è l’impresa sociale Con i bambini che ha pubblicato nel mese di ottobre 2016 i primi due bandi dedicati all’infanzia (0 – 6 anni) – per un importo complessivo di Euro 69 milioni – e all’adolescenza (11 – 17 anni) per un importo complessivo di 46 milioni di Euro, mentre il terzo bando, denominato “Nuove Generazioni”, è stato pubblicato il 25 settembre 2017 ed è dedicato a minori di età compresa tra 5 e 14 anni – per un importo complessivo di 60 milioni di Euro.

Ciascun bando prevede due graduatorie: una, per progetti riferiti a territori compresi in un’unica regione e il cui contributo assegnato è compreso tra 250 mila euro e 1 milione di euro, e l’altra per interventi di maggiore dimensione, che insistono anche su più regioni e il cui contributo assegnato è superiore a un 1 milione di euro e fino a 3 milioni di euro.

La rete di partenariato del progetto Trazeroasei!, selezionato e approvato all’interno della graduatoria dei progetti regionali, include i seguenti soggetti: Il Picchio Consorzio di cooperative sociali (Capofila); Istituto Comprensivo Statale don Giussani-Monticelli; Associazione di promozione sociale La casa di Asterione; Associazione di promozione sociale Formamentis; Cooperativa sociale Il Mondo; Cooperativa sociale Tangram; Cooperativa sociale Il Mentore; Cooperativa Sociale Il Legame; Cooperativa Sociale Il Sorriso Società; Provincia Religiosa di Firenze delle Suore Adoratrici del Sangue di Cristo (sede di Ascoli Piceno); Mobility-it.

Oltre agli importanti profili della sussidiarietà e della innovativa gestione di fondi sia pubblici che privati, ritengo importante – ha dichiarato il Presidente Vincenzo Marini Marini - sottolineare un profilo molto rilevante sotto l’aspetto ideologico: la crescita e la legittimazione tramite il confronto. Nel caso di specie infatti l’iniziativa locale risulta assegnataria di fondi sulla base di un confronto con molte realtà di altri territori e di una analisi e di verifiche effettuati da esperti indipendenti di levatura nazionale. Ciò consente agli Enti del Terzo Settore della nostra comunità di crescere anche grazie al confronto con realtà esterne e ne legittima i risultati. Complimenti quindi a tutti i soggetti della rete, che si sono messi in gioco ed hanno conseguito un risultato che, oltre ai vantaggi del progetto che realizzeranno, costituisce un riconoscimento oggettivo delle loro capacità e delle potenzialità del progetto che, non senza fatica, la Fondazione di Ascoli ha adottato accogliendo gli auspici dell’ACRI

Per le annualità 2017 e 2018 la Fondazione Carisap ha stanziato in favore del Fondo l’importo complessivo di 1.187.000 Euro che, al netto del credito di imposta, comporterà un onere effettivo di € 296.750.

Comments are closed.