IV Giornata Europea delle Fondazioni. Le Fondazioni di origine bancaria vicine alle comunità colpite dal sisma del 24 agosto 2016

La giornata del 1^ ottobre è, in tutta Europa, dedicata alle Fondazioni ed in tale occasione ogni Fondazione mette in rilievo, nella propria comunità, quale sia il proprio ruolo e la propria funzione.

Quest’anno la ricorrenza cade a ridosso di una tragedia umana e storica che ha colpito la comunità della Fondazione Cassa di risparmio di Ascoli con il sisma del 24 agosto scorso. Al riguardo la Fondazione e l’intero sistema della Fondazioni italiane rinnovano e rendono manifesti forte attaccamento e massima vicinanza alle comunità così tragicamente colpite.

Nell’ambito del lavoro di redazione del Piano pluriennale 2017 – 2019, la Fondazione ha già deliberato la volontà di realizzare progettualità significative, anche strutturali, a favore delle comunità colpite, che saranno definite anche mediante il confronto e l’ascolto delle comunità interessate e dei loro stakeholder.

Nell’ambito dei primi interventi messi in campo per mantenere le comunità unite e legate ai propri territori, infine, la Fondazione ha reso immediatamente disponibile un budget di 200 mila Euro per la gestione – in collaborazione con la Pubblica amministrazione, la Diocesi e le organizzazioni di Volontariato e del Terzo Settore –  dell’emergenza. Ciò al fine di poter far fronte, in modo immediato e rapido, alle esigenze che emergono dai territori colpiti.

In questo contesto si colloca anche la consegna di un automezzo Fiat modello Panda 4X4 al Comune di Arquata, unitamente ad alcune dotazioni informatiche di cui la Pubblica amministrazione ha impellente necessità.

Il sistema nazionale delle Fondazioni inoltre ha avviato, grazie all’ACRI, una raccolta di risorse tra le altre Fondazioni nell’ambito del principio di solidarietà e sussidiarietà che rappresentano uno degli elementi essenziali delle Fondazioni di origine bancaria.

Comments are closed.