La Fondazione restituisce alla comunità la Casa Famiglia Santa Gemma

San Benedetto del Tronto, 30 maggio 2018 – La Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno ha messo a disposizione Euro 500.000 nel triennio 2017 – 2019 per permettere la riapertura della comunità educativa di accoglienza di minori ed adolescenti Casa Famiglia Santa Gemma Galgani di San Benedetto del Tronto, luogo fortemente riconosciuto dalla comunità sambenedettese e intimamente legato alla storia della città. L’intervento della Fondazione nasce dall’analisi dei fabbisogni del territorio di riferimento. In particolare, la Fondazione ha deciso di intervenire per rispondere alla raccomandazione, emersa dal confronto con i Servizi sociali territoriali in occasione della procedura di redazione del Piano pluriennale di intervento 2017 – 2019, di sostenere l’infanzia e l’adolescenza con luoghi di accoglienza ed una “rete a maglia strette” di servizi educativi continuativi. Questa esigenza è avvertita con particolare urgenza dalla comunità del territorio costiero, dove nel 2015 aveva terminato la sua operatività la comunità educativa della Casa famiglia Santa Gemma Galgani, attiva dal 1940 per volontà del sacerdote don Francesco Vittorio Massetti per ospitare i bambini orfani e disagiati.

33923053_614610215554078_7314994041471369216_n

Grazie alla progettualità La Cittadella del Fanciullo, realizzata dalla cooperativa sociale Casa Famiglia Santa Gemma Galgani insieme alla Fondazione, la comunità torna ad essere un luogo vivo nel cuore della città. La prima fase della progettualità ha riguardato la ristrutturazione degli immobili, l’individuazione e la formazione dei membri dell’équipe di operatori della Comunità. Ora il progetto prevede la riattivazione della Comunità Educativa per adolescenti che accoglierà fino a 8 minori, di età compresa tra i 12 e i 17 anni, di entrambi i sessi, sottoposti a provvedimenti amministrativi dell’autorità giudiziaria (minori allontanati dalla famiglia con decreto del Tribunale dei Minorenni oppure allontanati in seguito alla proposta formulata dai Servizi Sociali alla famiglia in difficoltà). Oltre il numero massimo di minori ospitati nella Comunità, saranno previsti 2 posti di pronta accoglienza.

Il progetto prevede inoltre l’attivazione, dopo le necessarie autorizzazioni, di una Comunità per minori stranieri non accompagnati. La Cooperativa Santa Gemma intende inoltre realizzare: (a) Centro di aggregazione. Si tratta di un servizio socio educativo per tutti i ragazzi (presenti nelle comunità, ma anche esterni, in particolare residenti nel comune di San Benedetto del Tronto) per la prevenzione del disagio e la promozione del benessere, attraverso interventi educativi nell’ambito dell’aggregazione, della socializzazione, della promozione culturale e sportiva, dell’apertura al territorio; (b) Casa alloggio per offrire un appartamento protetto in cui i ragazzi, giunti alla fine del percorso educativo, possano vivere per il tempo necessario, con la supervisione di un educatore, e gradualmente avvicinarsi alla piena autonomia economica e abitativa.
L’importo reso disponibile dalla Fondazione per la realizzazione della proposta progettuale è pari a Euro 500.000, a fronte del costo complessivo del progetto pari a Euro 900.241.

Comments are closed.