Laboratorio di frontiera

Laboratorio di frontiera

Proponente: Casa Procura dell’Istituto delle Suore Oblate del SS Redentore. Opera dal 1936 allo scopo di accogliere e accompagnare la donna vittima della prostituzione.

Sede legale: Roma.

Web: laboratoriodifrontiera.it

Descrizione Progetto: Il progetto offre opportunità di lavoro stabile attraverso l’erogazione di formazione e borse lavoro a giovani donne in difficoltà economiche e sociali (vittime di violenza, di tratta, ex detenute o soggette a regime di arresti domiciliari).

Partner: Ambito Sociale Territoriale 21 e22, Comune di Ascoli Piceno, Comune di San Benedetto del Tronto, ASUR Marche Area Vasta 5, Six Srl di Monsampolo del Tronto, Confartigianato Ascoli Piceno, Associazione On The Road di Martinsicuro, Cooperativa Sociale Ama Aquilone di Castel di Lama, Caritas Diocesana di Ascoli Piceno, Caritas Diocesana di San Benedetto del Tronto, Cooperativa sociale Lella 2001 Onlus, Associazione Ascoli EquoSolidale, Associazione Gasper, Superfac Onlus di Pagliare del Tronto, Centro Famiglia di San Benedetto del Tronto, Suore Ospedaliere Villa San Giuseppe di Ascoli Piceno, Centro Informazione Assistenza Famiglia SILOE di Ascoli Piceno, Associazione Intermedia di Ascoli Piceno.

Importo ammesso a finanziamento: € 80.000.

Importo erogato al 30/06/2016: € 48.000.

Stato di avanzamento al 30/06/2016. La Convezione con la Fondazione è stata sottoscritta il 6 febbraio 2015. Dopo gli incontri di programmazione con i partner, le attività sono entrate nel vivo a maggio 2015 con l’erogazione di sei corsi di formazione, per un totale di 440 ore erogate, a 22 donne in stato di difficoltà destinatarie del progetto. I corsi sono stati dedicati a due macro ambiti di intervento: la coltivazione di piante officinali e la lavorazione dei tessuti. Da una parte le destinatarie del progetto sono state formate sulla preparazione del terreno, la semina, la coltivazione e la lavorazione delle piante officinali e dei prodotti ortofrutticoli; dall’altra sulla lavorazione e sul cucito dei tessuti; per ogni corso erogato è stata eseguita valutazione delle attività formative attraverso la somministrazione di questionari di gradimento. Terminati i corsi di formazione, sono state attivate le borse lavoro, sulla base delle attitudini di ciascuna delle utenti evidenziate durante la fase di formazione. Le borse lavoro sono state realizzate presso l’azienda Six Srl di Monsampolo del Tronto e Hobby Cucito di Ascoli Piceno, Cooperativa Seven di Monsampolo del Tronto, Casa Antonia di Ascoli Piceno, azienda Marconi di Grottammare e presso l’azienda agricola Case da Sole di Ascoli Piceno. Tutte le esperienze proposte, dopo essere state sottoposte a verifica e valutazione, sono state divulgate e rese pubbliche tramite: sito internet dedicato, incontri aperti alla comunità (sia ad Ascoli Piceno, con 70 partecipanti, sia a San Benedetto del Tronto, con 65 partecipanti), video di presentazione delle attività progettuali (disponibile sul canale You Tube della Fondazione), trasmissione radiofonica La Mezz’Ora del Terzo settore dedicata al progetto, video intervista su Rai 2. Il progetto coinvolge 3 lavoratori dipendenti (1 coordinatore, 1 operatore per attività di segreteria/amministrazione ed un operatore per le attività di tutoraggio), 5 collaboratori retribuiti, 30 volontari.

Indicatore sintetico di avanzamento: 60%

Comments are closed.