#masterplanterremoto: terzo settore, enti pubblici e ricercatori a convegno per la valorizzazione del patrimonio archeologico

Ascoli Piceno, 4 giugno 2019 – Sabato 8 e Domenica 9 giugno 2019, Il Palazzo dei Capitani (Sala della Ragione) di Ascoli Piceno e il Teatro ‘Serpente Aureo’ di Offida ospiteranno un Convegno Nazionale di Archeologia dal titolo “Progettare il futuro…. Quei ’ragazzi’ degli anni ’70 e l’archeologia” organizzato dall’UPLEA (Università Itinerante Popolare del Tempo Libero e della Libera Età di Ascoli Piceno) insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno nell’ambito del piano di contrasto alle conseguenze del sisma Masterplan Terremoto.

Collaborano all’iniziativa i Comuni di Ascoli Piceno e di Offida, il MIBAC, tramite la Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio delle Marche ed il Polo Museale delle Marche, e la Libreria Rinascita per la comunicazione.

Il Programma prevede due sessioni di lavori: l’intera giornata di Sabato dedicata ai più recenti rinvenimenti archeologici in territorio marchigiano e il mattino di Domenica alla conoscenza ed ai metodi di valorizzazione di alcuni musei e parchi archeologici in Italia.

Come indica il titolo, protagonisti saranno gli archeologi, giovani studenti negli anni ’70, divenuti poi attivi nei Musei, nelle Soprintendenze e nelle Università di tutt’Italia, che lavorarono (sotto la guida del Prof. Peroni e in collaborazione con il G.A.P. (Gruppo Archeologico Piceno) all’allestimento nel Museo di Offida (1971-1972) del materiale raccolto a fine ‘800 dal marchese offidano Guglielmo Allevi, illustre appassionato di archeologia. Il Corso di Archeologia Pratica dell’Uplea, che da 12 anni coinvolge fino a 70 iscritti ogni anno in incontri settimanali con professori ed archeologi di prestigio, ha permesso di riallacciare i contatti con quei ‘ragazzi’ di 40 anni fa.

Uplea-Convegno archeologia-manifesto

Oggi l’obiettivo è creare una rete di cooperazione tra enti pubblici, privati, associazioni di volontariato, università, soprintendenze, centri di ricerca e di restauro per attivare iniziative e risorse in modo da sviluppare conoscenze e competenze che facilitino la ripresa del territorio piceno e il superamento della fase critica attuale del post- sisma.

FC0882019

Comments are closed.