#masterplanterremoto: l’arte salvata dal sisma

Ascoli Piceno, 05 settembre 2019 – Il Progetto “Restauri e devozione” dell’Università di Camerino, realizzato insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno nell’ambito del #masterplanterremoto, presenta il primo tra gli interventi di restauro e recupero di molte opere d’arte del territorio.

Giovedì 5 settembre, infatti, presso l’Auditorium “Vittorio Virgili” alle ore 17, viene presentato l’intervento di restauro, il programma dei lavori e il contesto storico-artistico e devozionale del quadro dell’Immacolata Concezione conservato nella parrocchia di Santa Maria della Meta.

Il progetto “Restauri e devozione” ha l’obiettivo di costruire un ponte tra generazioni e riscoprire e tramandare contenuti storici, artistici e culturali, raccontati da esperti nel settore e attraverso la collaborazione della Rete Ecomuseale dei Sibillini. Al centro ci sono 7 comuni del territorio piceno e il restauro di oggetti di valenza storico-artistica, di forte valore affettivo e devozionale.

Progetto pluriennale RESTAURI E DEVOZIONE

Soggetto responsabile UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAMERINO

Dati di sintesi  Il progetto opera il restauro di 11 opere artistiche devozionali locali applicando nuove tecnologie sia scientifico diagnostiche sia multimediali e digitali. In connessione ai temi devozionali riscoperti con i restauri, sono organizzati laboratori storico artistici, video e una mappatura della devozione popolare con tracciati e punti di interesse geo localizzati e pubblicizzati in rete.

Area di Impatto Amandola; Arquata del Tronto; Ascoli Piceno; Montedinove; Montegallo; Palmiano; Venarotta.

Costo complessivo del Progetto Euro 100.983

Contributo deliberato dalla Fondazione Euro 100.000

unicam.it

ReD-5-settembre-2019

FC1192019

Comments are closed.