#masterplanterremoto: nuova risonanza magnetica per Ospedale di Amandola

Amandola, 21 dicembre 2018 – Nell’ambito del piano di contrasto alle conseguenze del sisma, è stato istituito un tavolo di lavoro alla presenza di referenti dell’ASUR Area Vasta competente territorialmente e del Comune di Amandola al fine di addivenire ad una proposta condivisa di progettualità in merito alla richiesta di attrezzature e strumentazione sanitaria e di potenziamento dei servizi sanitari per l’area montana. A seguito dei contatti con la Regione Marche ed il Comune di Amandola, la Fondazione ha iniziato a lavorare per dotare l’ospedale Vittorio Emanuele II di Amandola di una apparecchiatura per la risonanza magnetica da donare all’Azienda sanitaria unica regionale, Area Vasta n. 4. La procedura – che ha previsto il coinvolgimento di sei ditte fornitrici internazionali specializzate, e la presentazione di economiche da parte di tre ditte fornitrici- si è conclusa con la delibera del Consiglio di amministrazione della Fondazione, che ha deciso di procedere all’acquisto diretto, per l’importo complessivo di Euro 292.800 di un Tomografo a risonanza magnetica modello S-Scan eXP unità demo, rispondente ai requisiti indicati dall’Ufficio tecnico dell’Asur.

Venerdì 21 dicembre la Fondazione ha donato all’Area Vasta n. 4 l’apparecchiatura.

Comments are closed.