Non sono un murales: un nuovo simbolo di comunità per la Bottega del Terzo settore

Ascoli Piceno, 01 ottobre 2021 –  In occasione della Giornata europea delle Fondazioni bancarie,  l’Acri ha promosso un evento diffuso in 120 luoghi d’Italia, con la realizzazione di un un’opera d’arte corale: un murales, reinterpretando in chiave personale uno stencil creato per l’occasione dallo street artist LDB. Gli interventi sono stati eseguiti in tanti luoghi diversi: scuole, ludoteche, centri di aggregazione in quartieri difficili, beni confiscati alla criminalità e riconvertiti in attività comunitarie, strutture per l’inserimento lavorativo dei disabili, parchi e tanto altro…

La Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno ha scelto, per la realizzazione del murales, il luogo simbolo della propria attenzione alla comunità: la Bottega del Terzo settore, inaugurata quattro anni fa proprio in occasione della Giornata europea delle Fondazioni bancarie.

Grazie alla partnership con l’Università di Camerino, è stato pubblicato un concorso di idee per immaginare un’opera in grado di rappresentare graficamente la mission della Fondazione. Una apposita commissione ha valutato il miglior elaborato, che è stato applicato sulla parete dello spazio Lab della Bottega del Terzo settore: si tratta dell’opera “Caring Community” di Fabiola Pancotti, premiata dal Direttore dell’Area Strategia, ricerca e pianificazione Marco Perosa in occasione della inaugurazione dell’opera, venerdì 1 ottobre 2021.

Qui l’intervista a Fabiola Pancotti https://youtu.be/Wavv4S6igp4

Le parole chiave per l’input del processo creativo sono state: comunità: rappresentata dalle persone; sostegno: rappresentato dalle mani che dal basso si estendono verso l’alto nell’alto
appunto di sostenere; territorio: rappresentato dalla fondale scenico; solidarietà: rappresentata dalle mani che si tendono l’una verso l’altra per stringersi.

Immagine1

Comments are closed.