#masterplanterremoto: Ospedale di Amandola, in funzione il tomografo a risonanza magnetica donato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno

Amandola, 8 luglio 2019 – Il tomografo a risonanza magnetica (RM) a basso campo donato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno all’Asur Area Vista 4 è perfettamente funzionante nell’Ospedale Vittorio II di Amandola, ed è possibile prenotare l’esame tramite Cup unico regionale delle Marche.

Dopo una fase di dialogo e concertazione con l’Asur Marche Area Vasta 4 e con il Comune di Amandola, al termine di una procedura di acquisto che ha previsto il coinvolgimento di sei ditte internazionali specializzate, la Fondazione ha deciso l’acquisto, per un importo di 292.800 Euro iva inclusa, di un tomografo a risonanza magnetica a basso campo modello S-Scan eXP unità demo rispondente ai requisiti indicati dall’ufficio tecnico dell’Asur, fornito dalla Esaote Spa con sede a Genova.

Il 21 dicembre 2018 la Fondazione ha donato con atto pubblico del notaio Silvia Parlamenti l’apparecchiatura all’Area Vasta, ed il tomografo è stato conseguentemente istallato nell’ospedale di Amandola, dove risulta perfettamente funzionante.

RM2

L’iniziativa rientra nel Masterplan Terremoto, il piano operativo di contrasto alle conseguenze del sisma e di rilancio delle comunità del cratere, per la realizzazione del quale la Fondazione ha destinato l’importo sei milioni di Euro nel triennio 2017 – 2019.

Tra gli obiettivi del Masterplan individuati dall’Organo di indirizzo della Fondazione figura, infatti, il potenziamento nell’area montana di strutture destinate all’erogazione di servizi sociosanitari, attrezzature e strumentazione.

 

FC1022019

 

 

Comments are closed.