Per una rete di asili familiari – Tagesmutter

 

Proponente  Ama Aquilone Cooperativa Sociale Onlus.

Sede legale in Contrada Collecchio, 19 – 63082 – Castel di Lama (AP).

Rappresentante Legale: Francesco Cicchi.

Web: ama.coop / nididomiciliari.it

Impatto territoriale: Provincia di Ascoli Piceno.

Il progetto in sintesi Il progetto ha operato ed opera a favore delle famiglie e in particolare delle mamme, attraverso la formazione di operatori di nidi domiciliari e la conseguente attivazione di quindici asili familiari sul modello tagesmutter. Ciò consentirà ad almeno sessanta famiglie di affidare i propri figli a personale educativo formato e in grado di fornire educazione e cura presso il proprio domicilio o altro ambiente adeguato. La prima parte delle attività progettuali è stata dedicata, con pieno successo, al consolidamento del partenariato con gli Enti pubblici coinvolti nel progetto. La Regione Marche, in particolare, ha emanato due delibere dedicate ai nidi domiciliari: la numero 1038 del 9 luglio 2012, che ha disciplinato il servizio sperimentale dei nidi domiciliari, e la numero 1197 del 1 agosto 2012 che ha definito il profilo professionale formativo dell’operatore. A seguito di questo riconoscimento, la Cooperativa Ama Aquilone ha promosso un corso di formazione per sedici formatori della durata di venticinque ore dal titolo Sviluppo e gestione dei nidi domiciliari. Il 2013 è stato quindi dedicato alla formazione di venti operatrici di nidi domiciliari secondo il modello tagesmutter. A seguito della formazione completata e alla luce della normativa regionale sopra richiamata, la cooperativa ha selezionato le operatrici con cui si è avviato l’iter finalizzato all’attivazione di nidi domiciliari, attraverso l’iscrizione delle operatrici agli elenchi provinciali degli operatori nidi domiciliari e la verifica dei requisiti strutturali delle abitazioni nel rispetto della normativa della Regione Marche. Il primo obiettivo che si può dire pienamente raggiunto riguarda l’opera di informazione e formazione promossa con i referenti istituzionali e del territorio in merito a questo nuovo progetto sperimentale. Il secondo obiettivo raggiunto riguarda la sperimentazione con successo del modello formativo applicato per la prima volta nel territorio coniugando la normativa regionale con il modello tagesmutter. Il terzo livello concerne la sperimentazione di un modello di rete di nidi domiciliari, quale novità assoluta per il nostro territorio.

Comments are closed.