Portate i pesi gli uni degli altri

 

Proponente

Caritas della Parrocchia dei SS. Ilario e Donato.

Sede legale: Via Giovanni XXIII, 8 – 63021 – Amandola. Rappresentante Legale: Don Paolo De Angelis.

Web: amandolaparrocchia.it

Importo deliberato dalla Fondazione nel triennio 2011_2013 Euro 29.000.

Impatto territoriale: Territorio montano dei Sibillini.

Il progetto in sintesi L’iniziativa ha risposto all’esigenza di favorire il benessere di tante persone anziane che, vivendo sole nelle frazioni del vasto territorio montano, soffrono un progressivo impoverimento della vita di relazione. Le attività progettuali hanno trovato nel Centro diurno di Amandola – che ha iniziato la propria attività il 4 aprile 2012 – il loro centro propulsore. All’interno del Centro sono infatti state proposte e realizzate attività di animazione, di socializzazione, di stimolo degli interessi e delle relazioni, di valorizzazione della memoria storica e dei valori di cui sono portatrici le persone della terza età. Dalla raccolta di memorie su come gli anziani hanno vissuto personalmente gli anni dell’ultima guerra, alla visione di film “da non perdere”, dal laboratorio di decorazione alle istruzioni sui farmaci. Si sono inoltre realizzate le seguenti attività: il 19 luglio 2012 gita culturale a Monte San Martino, con visita ai Polittici del Crivelli; il 10 settembre 2012 pomeriggio nell’aia, per la rievocazione dello “scartozza” (l’operazione agricola dello spoglio e della sgranatura del mais) con cena comunitaria a base di polenta; il 13 settembre 2012 visita al Santuario dell’Ambro. Il 15 ottobre 2012, presso la sede del centro diurno, si è vissuto un pomeriggio di omaggio agli ultranovantenni di Amandola. Il giorno di Natale si è vissuto il pranzo sociale per gli anziani soli. Il centro diurno è stato aperto due giorni la settimana, sono state proposte lezioni per un totale di quaranta ore complessive di canto-ascolto di musica operistica italiana, in occasione del bicentenario dalla nascita di Verdi. È stata inoltre proposta e realizzata l’attività Serate d’inverno, con la visita di bambini della scuola elementare presso le abitazioni di anziani. Sono stati proposti e realizzati quattro incontri denominati Parole e azioni per un tempo di crisi: riciclare, conservare, raccogliere, riutilizzare. Si è discusso di come riadattare abiti dismessi, cucinare con le erbe spontanee, sono stati svelati i segreti di una volta per conserve e marmellate, e poi ancora quali mobili antichi conservare e come restaurarli. Il 9 giugno 2013 è stata ripetuta con grande successo l’iniziativa, già vissuta nel 2012, denominata Festa degli anziani. Per quanto riguarda i fruitori del Centro diurno si è registrata una media di venti presenze, mentre a ciascuna delle due feste degli anziani hanno preso parte oltre centoventi persone.

Comments are closed.