Progetto Inclusione Con-CRETA e Creativa: i risultati

Grande successo per il progetto dedicato ai ragazzi disabili, “Inclusione Con-CRETA e Creativa”, corso di ceramica biennale promosso dall’ANFFAS di Ascoli Piceno e realizzato insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno.
L’adesione al programma è stata straordinaria e il numero dei partecipanti superiore alle aspettative. La maggior parte degli studenti proviene dall’Istituto Professionale “Ceci”, il Centro Diurno “Il Gabbiano Blu” di Comunanza e “Il Sentiero” di Ascoli Piceno.
Attualmente, gli allievi guidati da maestri ceramisti che si distinguono per talento e sensibilità nel sociale, dopo la fase della manipolazione della creta sono arrivati alla lavorazione al tornio ed alla sperimentazione delle tecniche base di decorazione.
Gli studenti si sono rivelati dei veri talenti, degli appassionati della ceramica artistica artigianale e dei lavoratori instancabili che con le loro mani plasmano la creta in forme meravigliose dotate di una straordinaria spontaneità.
La realizzazione del progetto promosso dall’Anfass di Ascoli Piceno è stata possibile grazie alla collaborazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno che ha voluto sostenere questa iniziativa a favore delle persone più deboli, cercando di dare loro l’opportunità di sperimentare un percorso diverso, non solo assistenziale ma di valorizzazione attiva ed operativa della persona, attraverso l’uso dell’espressione artistica come strumento di inclusione sociale. “Inclusione con-CRETA e creativa” è un progetto che vede coinvolte molte realtà che lavorano insieme a supporto delle politiche per la disabilità; un ruolo attivo e propositivo è assunto dal Terzo Settore attraverso il coinvolgimento del Pubblico e la collaborazione con i privati.

Il progetto ANFFAS “Inclusione con-CRETA e creativa”, oltre ad un percorso di tipo formativo riguardante l’acquisizione di abilità nell’arte ceramica, prevede anche un percorso di partecipazione sociale, favorito dall’accesso alle strutture museali ed ai percorsi turistici.
Come iniziare se non con una visita a Castelli, altro polo del centro Italia, importantissimo, insieme ad Ascoli, per la ceramica? Questa gita fuori porta che si è svolta lo scorso giugno è stata memorabile!
Gli allievi del corso sono stati accolti calorosamente dal Sindaco di Castelli – Enzo de Rosa – nella sede del Comune dove, il primo cittadino, si è rapportato con ciascuno di loro, e dall’Assessore ai lavori pubblici Benito Melchiorre che ci ha accompagnato nelle visite alle botteghe, al borgo di Castelli, al Museo della Ceramica e all’Istituto d’Arte della Ceramica.
Meravigliosa accoglienza e paese veramente grazioso ai piedi del Gran Sasso ma soprattutto una bellissima giornata passata insieme e in allegria dando la possibilità a questi ragazzi di sperimentare percorsi alternativi per una sempre maggiore inclusione sociale.

Resta comunque un dato di fatto: i principali protagonisti della buona riuscita dell’iniziativa sono i ragazzi che con entusiasmo ed impegno partecipano e si sentono partecipi!

Comments are closed.