Vita indipendente

Vita indipendente

Proponente: Anffas Onlus. Opera dal 1993 per fornire risposte competenti e risolutive ai ragazzi con disabilità e ai loro familiari.

Sede legale: Grottammare (AP).

Web: anffasgrottammare.it.

Descrizione Progetto: Il progetto offrirà un nucleo abitativo, di valenza familiare, a dieci persone disabili con un buon grado di autonomia che non possono più contare sui propri familiari.

Partner: Fondazione Dopo di Noi Onlus di Bologna, Comunità Educativa per Minori Lella di Grottammare, Anffas Servizi Piceno Cooperativa sociale, Croce Verde di San Benedetto del Tronto, Associazione Omphalos di Marotta, Cooperativa sociale Il faro del Piceno, Misericordia di Grottammare Onlus, Unitalsi di San Benedetto del Tronto.

Importo ammesso a finanziamento: € 199.870.

Importo erogato al 30/06/2016: € 39.974.

Stato di avanzamento al 30/06/2016. La Convezione con la Fondazione è stata sottoscritta il 21 gennaio 2015. I destinatari del progetto sono persone con disabilità in possesso delle autonomie necessarie per convivere, e che affronteranno l’esperienza di vita in comune in un appartamento sito nel comune di Grottammare. Il primo obiettivo è stata la costituzione – in sinergia con le famiglie interessate, l’Asur, i servizi sociali e l’Ambito territoriale sociale – di un gruppo motivato e capace di relazionarsi correttamente. Sono quindi state realizzate attività propedeutiche a costruire legami e unità che saranno necessari nella comunità alloggio. Al 30 giugno 2016 le attività in corso erano le seguenti: florovivaistica e laboratorio con l’argilla presso l’azienda agricola della Cooperativa sociale Il faro del Piceno; laboratorio artistico e di danza, presso la sede dell’Anffas di Grottammare (due sono stati, nel periodo rendicontato, gli spettacoli realizzati a Grottammare, presso il teatro delle Energie ed il Teatro dell’Arancio); percorsi di autonomia per la vita indipendente (cura degli spazi, alimentazione, gestione dello spazio e del tempo), presso la sede dell’Anffas di Grottammare. Atteso che molte delle limitazioni delle autonomie sono legate all’eccesso di protezione dei familiari, la psicologa dell’Associazione ha incontrato a cadenza regolare le famiglie dei ragazzi per sensibilizzare sull’importanza di concedere spazi e tempi necessari ad esprimere le loro autonomie. Al 30 giugno 2016 il gruppo di Vita Indipendente che sarà protagonista della vita in comune era composto di 10 partecipanti, residenti nei Comuni di Montefiore dell’Aso, Grottammare, Cossignano, San Benedetto del  Tronto (4 partecipanti si sono aggiunti nel periodo gennaio – giugno 2016). Le attività per il potenziamento e lo sviluppo delle autonomie si svolgono quotidianamente, dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 16.00 e il sabato dalle 9.30 alle 11.30. Alle 12.15 si allestisce la zona pranzo e si mangia insieme. Prima della ripresa delle attività pomeridiane è contemplato un momento di condivisione, per ragionare insieme sugli eventi, condividere le scelte, prendere decisioni di gruppo. Sono 11 le figure professionali impiegate per la realizzazione del progetto. Come da documentazione acquisita dalla Fondazione, l’immobile dove si realizzerà l’esperienza di convivenza sarà consegnato all’Associazione non prima del 30 agosto 2016, e questo ha provocato un rallentamento nello stato di avanzamento delle attività.

Indicatore sintetico di avanzamento: 20%

Comments are closed.