Page 96 - Bilancio Sociale 2017
P. 96
4DGILLIDAIDSAOGLIEOSCPROEGETNTO PTLUIRIENNALE

La Fondazione sostiene il recupero e la riabilitazione di adolescenti e giovani in situazio-
ne di disagio non accompagnati o appartenenti a nuclei familiari in difficoltà attraverso
luoghi idonei di accoglienza. La finalità dell’intervento è quella di integrare o sostituire
le funzioni familiari temporaneamente compromesse, accogliendo il minore in contesti
educativi adeguati, contenendo i tempi dell’accoglienza e favorendo la definizione di un
progetto più stabile per il minore: ritorno in famiglia, affidamento familiare, adozione.
La Fondazione ritenendo significativa, importante e strategica la presenza – nel proprio
territorio di riferimento - della Casa Famiglia Santa Gemma Galgani Cooperativa Sociale
di San Benedetto del Tronto, ha destinato lo stanziamento previsto nell’ambito di inter-
vento “Gli adolescenti ed il disagio” per permettere il riavvio della comunità educativa di
accoglienza di minori ed adolescenti e la realizzazione di attività educative quale luogo di
accoglienza e di carità fortemente riconosciuto dalla comunità sambenedettese.
Tale decisione è stata assunta dall’Organo di indirizzo della Fondazione in primo luogo per
rispondere alla raccomandazione, emersa nel corso del confronto con i Servizi sociali ter-
ritoriali, di costruire luoghi di accoglienza delle persone in difficoltà partendo dai contesti
familiari con particolare attenzione all’accoglienza continuativa e di sostenere l’infanzia
con una “rete a maglia strette” di servizi educativi continuativi1.
Questa esigenza è avvertita con particolare urgenza dalla comunità del territorio costiero
dove nel 2015, dopo 74 anni, si è chiusa la comunità educativa locale Santa Gemma, aper-
ta per volontà del sacerdote don Francesco Vittorio Massetti il giorno di Natale del 1941
a San Benedetto del Tronto per ospitare i bambini orfani e disagiati.
Sulla base dei dati forniti dal Garante dei diritti, al 30 novembre del 2016 risultavano
presenti nelle strutture residenziali delle Marche 556 minori, di cui 78 stranieri, in larga
parte di sesso maschile (74%). La fascia di età più consistente è tra i 15 ed i 18 anni (393),
seguono quelle tra i 7 ed i 14 (113), fino a 6 anni (53) ed i maggiorenni (17).
La provincia che annovera la maggiore presenza di minori nelle comunità è quella di Pe-
saro con il 39%, seguita da quelle di Macerata (25%), Ancona (15%), Fermo (14%) e,
all’ultimo posto, da Ascoli Piceno (7%).
Per la realizzazione dell’intervento “Gli adolescenti ed il disagio” la Fondazione ha stan-
ziato l’importo di Euro 500.000 nel triennio 2017 -2019.

1Si veda, al riguardo, il paragrafo 3.2 del secondo capitolo di questo Bilancio, dedicato alle indicazioni emerse dai tavoli di
lavoro con il terzo settore e alle valutazioni dei servizi sociali, pag. 51 e seguenti.

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI ASCOLI PICENO 95
   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101