Relazioni sociali ed inclusione: il contesto territoriale della Fondazione nell’analisi Unvpm

Ascoli Piceno, 11 gennaio 2022 – L’analisi delle relazioni sociali rappresenta un aspetto centrale per meglio contestualizzare un territorio. Le reti relazionali infatti, sia tra persone sia tra individui e istituzioni, contribuiscono a descrivere la struttura del tessuto connettivo nel quale si muovono i legami di amicizia, le relazioni di parentela ma anche i valori sociali in genere. Per questo motivo sono anche parte integrante di ogni definizione di “capitale sociale”.

La dimensione della partecipazione sociale e, in particolare, l’attività di volontariato organizzato espresso dal numero di enti non profit ogni 10 mila abitanti, sembra rappresentare un punto di forza del territorio ascolano, nel quale operano 75,1 enti contro 60,1 rilevati a livello nazionale. Come già evidenziato in altre occasioni, le organizzazioni di volontariato e la loro capacità di far emergere idee e progettualità nell’area del Terzo Settore sono una “risorsa territoriale” di elevato valore essendo in grado di contribuire alla risoluzione di problemi e alla creazione di “aree di benessere” per la collettività.

Al fine di indagare la capacità di integrazione espressa da una comunità rispetto ai soggetti più deboli, si può considerare il dato relativo alla disponibilità di infrastrutture scolastiche dotate di servizi dedicati all’utenza con disabilità. L’indicatore sulle scuole accessibili è calcolato per tutte le scuole, da quelle dell’infanzia fino alle secondarie di secondo grado, e fornisce una stima sull’assenza di barriere fisico – strutturali, che limitano la fruizione da parte di persone con disabilità. La media italiana è di 32,6 edifici scolastici completamente privi di barriere fisiche ogni 100; quindi meno di una scuola su tre possiede ascensori, bagni, porte e scale a norma, e dispone, nel caso sia necessario, di rampe esterne e/o servoscala. Nella provincia di Ascoli si verifica una situazione migliore con quasi 40 scuole su 100 completamente prive di barriere.

 

 

RELAZIONI SOCIALI E INCLUSIONE Ascoli Marche Italia
Organizzazioni non profit - ogni 10.000 abitanti – 2018[1] 75,1 76,0 60,1
Scuole accessibili - valore % – 2020[2] 39,8 40,2 32,6

Fonte: nostra elaborazione su Istat

 

[1] Numero di organizzazioni non profit ogni 10.000 abitanti. Fonte: Istat

[2] Percentuale di edifici scolastici accessibili dal punto di vista fisico-strutturale sul totale degli edifici scolastici. Sono tali solo le scuole che possiedono tutte le caratteristiche a norma (ascensori, bagni, porte, scale) e che dispongono, nel caso sia necessario, di rampe esterne e/o servoscala. La rilevazione si riferisce all’insieme delle scuole dell’infanzia, primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado. Fonte: Istat

 

FC03/22

Comments are closed.