Sviluppo locale: è nata la Fondazione Sviluppo per la Comunità

Ascoli Piceno, 30 dicembre 2021 – La Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, al termine di una articolata procedura di coinvolgimento dei propri stakeholder e di ascolto della comunità, condotta in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche, tra le priorità di intervento poste alla base del Piano pluriennale 2020 – 2022, ha individuato il tema del lavoro come prioritario per il rilancio della propria comunità[1]. In particolare, nell’ambito di intervento “Sviluppo locale”, per il triennio 2020 – 2022 sono stati definiti i seguenti obiettivi:

  1. Sostenere i decisori politici e gli stakeholder del territorio nella definizione di percorsi strategici di lungo periodo al fine di creare nuove opportunità di lavoro attraverso soluzioni di cooperazione tra sistema educativo e formativo, universitario, istituzionale ed imprenditoriale.
  2. Generare processi di ricerca e di trasferimento tecnologico con il coinvolgimento delle università, dei centri di ricerca nazionali ed internazionali e delle imprese, acceleratori di impresa e luoghi di eccellenza dell’innovazione in coerenza con le principali tendenze economiche evolutive come l’intelligenza artificiale.
  3. Creare nuove opportunità di lavoro attraverso il consolidamento del legame tra sistema educativo e formativo, universitario, istituzionale ed imprenditoriale per favorire il trasferimento delle competenze specialistiche anche in processi di attivazione di partenariato internazionali.

La Fondazione, nel corso del 2021, ha lavorato ad un ampio ed importante progetto, capace di fornire strumenti operativi strategici per il perseguimento degli obiettivi sopra indicati e che prevede il coinvolgimento di imprenditori di eccellenza e di decisori politici, oltre che il coinvolgimento degli Istituti scolastici superiori – di natura tecnica e professionale – che intendono “investire” sui giovani nelle competenze dell’intelligenza artificiale e della fisica quantistica. Il polo dell’imprenditorialità opererà per la costituzione di un acceleratore per iniziative a carattere imprenditoriale operanti nel campo dell’intelligenza artificiale e quantistica tale da generare opportunità di business con ricaduta nei settori economici che caratterizzano lo sviluppo nell’ambito del territorio di riferimento della Fondazione.

Il Comune di Ascoli Piceno, rilevata l’alta valenza sociale di detto progetto e la sua inscrizione nella soddisfazione dell’interesse collettivo, e la società Restart srl di Ascoli Piceno, hanno deliberato di sostenere il progetto del Polo dell’imprenditorialità, individuando nella “Fondazione in Partecipazione”, senza scopo di lucro, lo strumento giuridico idoneo alla realizzazione del Progetto – che non persegue finalità lucrative – e che si renderà promotore di una impresa sociale strumentale ed operativa.

Al 31 dicembre 2021 gli Organi della Fondazione Carisap hanno pertanto approvato l’Atto costitutivo e lo Statuto della “Fondazione Sviluppo per la Comunità – ETS” e lo Statuto dell’impresa sociale strumentale denominata “RigenerAzioni S.r.l. Impresa Sociale”.

La “Fondazione Sviluppo per la Comunità – ETS”, con sede presso il Comune di Ascoli Piceno, persegue finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale attraverso il consolidamento, la valorizzazione e la promozione dell’innovazione, della ricerca scientifica, con particolare riferimento a big data, scienze quantistiche ed intelligenza artificiale, in sinergia con Università, centri di ricerca, istituti scolastici, poli tecnologici e laboratori di innovazione. La “Fondazione Sviluppo per la Comunità – ETS” si propone di costituire un punto di riferimento, indipendente e autorevole a livello nazionale ed internazionale, in grado di delineare le prospettive emergenti e future dello sviluppo economico, scientifico e tecnologico, delle trasformazioni produttive ed imprenditoriali connesse e delle politiche pubbliche necessarie. In particolare, obiettivi della “Fondazione Sviluppo per la Comunità – ETS” sono lo sviluppo delle conoscenze del supercalcolo, delle scienze quantistiche e dell’intelligenza artificiale; l’elaborazione di scenari di medio e lungo termine sugli sviluppi della conoscenza scientifica e delle prospettive di innovazione tecnologica in risposta alle sfide del millennio definite dalle Nazioni Unite; lo sviluppo di attività di ricerca multidisciplinare sulla trasformazione dei beni comuni come ricaduta della conoscenza scientifica, del rapporto tra sistemi scientifici e produttivi e dei sistemi educativi, esternalità necessarie ad uno sviluppo umano sostenibile, all’elaborazione di scenari di applicazione di intelligenza artificiale, delle scienze quantistiche e big data, nonché alla elaborazione di politiche volte a favorire uno sviluppo umano aperto, inclusivo e sostenibile. La “Fondazione Sviluppo per la Comunità – ETS” sarà iscritta al registro unico degli enti del Terzo settore (Runts).

La Fondazione Sviluppo per la Comunità si è costituita il 22 dicembre 2021.

[1] Si veda, a proposito, la procedura di ascolto della Comunità in www.pianopluriennale.it

 

Comments are closed.